lunedì 31 ottobre 2011

Bocconcini di vitello allo zenzero e quenelle di gorgonzola




Il sapore di questi bocconcini devo dire che è qualcosa di indescrivile,
un gusto forte che ovviamente non sarà gradito da chi non ama la gorgonzola,
mentre io lo metterei anche nel latte la mattina a colazione :-)))
La carne è tenerissima di prima qualità e quindi ben si sposa con questa preparazione
che ha la prerogativa di essere velocissima ma nonostante tutto di grande effetto.
Gli ingredienti che danno il tocco clou sono ovviamente la gorgonzola e lo zenzero.
Questo il procedimento:
ho infarinato dei bocconcini di filetto, fatti saltare in un pò di aglio e peperoncino in pochissimo olio, rosolandoli fino ad ottenere una crosticina tale da preservare la carne dalla perdita di liquido.
Dopo di che ho aggiunto una spolverata di sale e zenzero e una volta impiattato
ho adagiato sopra la carne una quenelle di gorgonzola.
Beh che dire...semplice, velocissimo ma molto, molto buono.
Buon inizio di settimana! Ciao ciao.

domenica 30 ottobre 2011

Torta Speciale

Sì, questa torta è speciale e non per la sua bellezza o il suo sapore,
ma perchè è dedicata ad una mamma speciale
anche se ancor più speciale è la persona che me l'ha richiesta.
Leggere negli occhi di questa figlia un amore così timido e nello stesso tempo sfrontato per la sua mamma è una cosa che mi riempie il cuore di gioia e tenerezza.
Sono una romanticona emotiva e queste cose sono le più adatte a rubarmi il cuore:
proprio per questo volevo che fosse una torta speciale.

Pan di spagna da 32 cm,

con 1° strato di ganache al cioccolato,

2° strato di crema golosa (pasticcera, cioccolato bianco e wafer alla vaniglia),

bagna al maraschino, ricoperta e decorata in pdz.

Per questa torta mi sono cimentata anche con i miei primi fiori e a dire la verità sono molto
soddisfatta del risultato ma.....anche con la sac à poche iniziamo a divertirci :-)

Nel complesso la torta mi ha soddisfatta, speriamo anche la festeggiata alla quale rinnovo i miei più cari augri per questi 50 anni portati tra l'altro splendidamente.
Ora una settimana di pausa e poi si inizia il piano lavoro della torta che servirà
a festeggiare i 3 anni del mio piccolo Fabio.
Intanto vi auguro una Buona Domenica! ;-)

lunedì 24 ottobre 2011

Chicken & Chips






Cena veloce e sfiziosa...parole che riportano alle mia mente
quelle fritture britanniche deliziose, decisamente poco light....
ma che ogni tanto si possono concedere, il "Fish&Chips".
Ma in mancanza del "Fish"...
usiamo il Chicken e creiamo il "Chicken&Chips",
creiamo per modo di dire perchè non è ovviamente nè una mia invenzione nè una novità :-))
Però è buonissimo, i bambini lo adorano e i grandi lo divorano!!
Io l'ho fatto con le coscie di pollo sfilettate, ma con bocconcini di petto probabilmente
può rendere meglio.
Li ho infarinati nella farina alla quale ho aggiunto prezzemolo,rosmarino,origano e timo tritati.
Li ho fritti ma non immergendoli completamente nell'olio, scolati e ben salati .
Invece le patatine mi son divertita ad affettarle con la mandolina di diversi spessori per attirare l'attenzione dei bambini,riuscendoci alla grande!
Fritte e in tavola.

Mamma mia che profumino e che bontà! :P

domenica 23 ottobre 2011

Barbie Cake


Questa torta nasce per puro divertimento e voglia di accontentare la mia principessa,
ma è stato divertentissimo al punto tale da aver intenzione di replicare in tempi brevi
e creare nuovi styling !
Ma la cosa più sorprendente è stato il risultato della preparazione che sta alla base della
torta stessa ed ora vi spiego il perchè.
Da giorni girovagavo per la blogosfera in cerca di cake adatte alla copertura in pasta di zucchero,
quelle classiche preparazioni americane di torte burrose o simili, atte alla farcitura senza bagna,
con spessori pazzeschi e che ti permettono poi decorazioni particolari.
Dopodichè però mi son dedicata a questo progetto e
per poter sostenere lo sfarzosissimo abito da cerimonia in programma
ho scelto come base una cake non farcita, ma da mangiare
a colazione, semplice semplice insomma come la torta alla jogurt.
Ricetta alla mano inizio il lavoro ma mi accorgo tardi che nel frigo... di jogurt...
manco l'ombra!
C'è però del mascarpone...
a quel punto la ricetta salta ed inizio a fare ad occhio,
uova, farina, latte,lievito,zucchero,mascarpone....
non ho la minima idea dei quantitativi.
Tanto, penso, se ne vien fuori una porcheria non è poi grave,
mi serve una base per la Barbie se poi è immangiabile pazienza,
avrò sperimentato sulla decorazione.
Ed invece ragazzi miei.....

il risultato è un portento!!!!

Una torta buonissima, di una morbidezza incredibile,
ma allo stesso tempo umida e compatta.

Una torta.........ho pensato subito,
che può essere mangiata così ma anche Farcita e ottima SENZA BAGNA,
che regge quindi le preparazioni di cui parlavo sopra.
Che meraviglia quando gli esperimenti danno questi risultati!

Peccato però....che questo risultato difficilmente verrà bissato...
visto che non ho segnato le dosi :(
Ohhhhhhhhh...
Vabbè vorrà dire che proverò fino a che non otterrò almeno qualcosa di simile.
Per ora mi godo la mia soddisfazione :-))))

Baci e Buona Domenica a tutti.

venerdì 21 ottobre 2011

Gnocchetti Sardi Terra e Mare




Oggi vi propongo un Primo che io adoro,
un primo terra-mare che può risultare molto semplice nel gusto
o acquisire un sapore molto particolare con l'aggiunta di spezie
quali zenzero, timo e maggiorana.

Questo piatto mi ricorda molto gli anni dell'Università,
la facevamo spesso durante i week-end in cui non si rientrava a casa.
In mancanza di ravioli e porcetto, faceva molto pranzo della Domenica :-)
Gli ingredienti principali sono molto semplici:
Polpa di maiale, cozze sgusciate e zucchine e con essi semplice è anche la preparazione.

Dopo aver messo a bollire l'acqua per la pasta(rigorosamente gnocchetti sardi)
preparo un soffritto di cipolla, sedano e carota e faccio rosolare in una padella wok
con qualche cucchiaio d'olio. Aggiungo poi la polpa di maiale (per me ci starebbe benissimo anche del pollo) e faccio saltare a fiamma alta fino a che si forma la crosticina dopodichè
abbasso la fiamma verso un pò di brodo e aggiungo le zucchine tagliate a dadini e le cozze.
Aggiusto di sale e pepe faccio andare aggiungendo se necessario ancora brodo finche tutto non sia cotto al punto giusto, non ci vuole tanto.
Nei secondi finali aggiungo le spezie desiderate, in questo caso un trito di prezzemolo, timo e maggiorana.
Ed ecco qua:
Una vera delizia assicurata!
Ora vado a terminare la torta Barbie per la mia piccola,un bacio e buona giornata a tutti :-)

giovedì 20 ottobre 2011

Pesche croccanti profumate alla cannella



Per un fine pranzo coccoloso ho preparato queste pesche calde e
profumate alla cannella che ci siamo gustati senza esitare..
Per la serie "non si butta via niente" avanzavano delle pesche sciroppate in frigo e
se fossero rimaste li ancora qualche giorno le avrei di sicuro buttate.
Allora mentre preparavo la pasta ho acceso il forno a 200° e ho tolto fuori dal frigo
le pesche e il mascarpone e dalla dispensa lo zucchero a velo, la granella di mandorla
e frollini al cioccolato che ho tritato non troppo finemente.
Velocemente amalgamo un pò di mascarpone
con lo zucchero a velo fino a dolcezza desiderata e poi con l'aiuto di
2 cucchiaini creo delle palline che ho rotolato poi nella granella unita
alla farina di frollini.
Imburro una teglia e la cospargo di zucchero semolato,
ci poggio sopra le pesche (dopo avere cosparse anche queste di zucchero) e pongo
al loro centro la pallina ricca.
In forno 10/15 minuti e poi....sforno e spolvero di cannella.

Il profumo che pervade la cucina è indescrivibile
e il risultato eccezionale :-)

Provare per credere!
A presto

martedì 18 ottobre 2011

Zucchine in pastella ricca con salsa allo zafferano





Io adoro Alessandro Borghese e da quando ho scoperto Real Time
lo seguo in tutte le sue trasmissioni ed ovviamente quella che preferisco è Cucina con Ale,
dalla quale ho tratto questa ricetta ovviamente un pò modificata.
In origine erano ASPARAGI al posto dei quali io ho usato....
......ZUCCHINE...indovinato!! :P
Tagliate a listarelle sottili ma non troppo, passate nell'uovo e poi
in una panatura di pangrattato, parmigiano e noci tritate.
Soffritte per bene e infine arricchite da una crema di jogurt naturale
insaporito con sale e zafferano.

Beh devo dire che il sapore è molto molto particolare,
può non piacere a tutti.
Io adoro questi sapori quindi ho molto apprezzato.

Per quanto riguarda le dosi della panatura io ho messo meno noci rispetto
agli altri ingredienti ma se dovessi rifarle aumenterei la dose di questo trito.

Per ora gustatevi queste splendide foto e attenti che sta per arrivare la torta di mele.......
ciao ciao. ;-)

domenica 16 ottobre 2011

Auguri Tina!




Ieri ho preparato la torta per gli 11 anni di Tina, la nostra piccola cuginetta.
Fare questa torta è stato bellissimo, l'ho preparata con tanto amore
perchè tengo tanto a lei e volevo fosse speciale.
Sarà stato questo stato d'animo o non so cosa,
comunque nel farla ho sperimentato
in modo totale la passione che mi lega a questa attività.
Lo capisco soprattutto quando le cose non riescono perfettamente,
mi rendo conto che in quelle situazioni
sfodero una pazienza e un controllo di me che in pochissime altre
situazioni tiro fuori.
E' come se fossi consapevole che per aver la padronanza del lavoro
devo fare esperienza.
Ma forse più di ogni altra cosa VOGLIO IMPARARE perchè realmente mi interessa.
E questo è il motore di tutto.
Per l'occasione poi ho anche comprato nuovi prodotti e materiali e questi acquisti
mi rendono sempre felice come una bambina!!
Ma veniamo alla torta :-)
Per l'occasione ho preparato un pandispagna da 14 uova in una teglia circolare da 32 cm.


Ho diminuito le dosi di zucchero perchè volesse che restasse poco dolce per vari motivi ma anche perchè le farcie studiate erano di loro molto dolci.
Il pandispagna è risultato molto ben compatto.
Son riuscita a tagliarlo perfettamente, in 3 corposissimi strati.

La bagna di latte ben zuccherato.
Il primo strato farcito con crema al cioccolato bianco mista ad un trito di wafer alla nocciola
il secondo strato con crema al cioccolato bianco liscia.

Livellata con panna montata e decorata con pasta di zucchero e crema di burro.


Il risultato è stato abbastanza soddisfacente anche se ho avuto un problemino con la temperatura del frigo che essendo troppo bassa l'ha asciugata in superficie quindi a mio parere l'ultimo strato risultava asciutto.
Dicevo..Crema di burro....sì, è la prima volta che l'ho provata ed è stato amore a prima vista :-)


Con quella avanzata poi ho fatto un pò di pratica con i beccucci della sac a pochè e mi sono divertita da matti.Quel rilievo in bianco invece nella foto è il risultato di uno degli acquisti di cui vi parlavo:
il mattarello da fondente!! Bellissimo, ma bisogna provarlo per ottenere un risultato migliore.

Bene bene anche per questa volta ho finito, alla prossima torta per la quale non manca poi tanto ;-)
Baci baci :*

martedì 11 ottobre 2011

Hamburger di zucchina filante alla paprika piccante



Ieri sera aveva voglia di qualcosa di moooolto veloce ma gustoso, saporito,
che potesse essere "sbattuto" bene bene dentro ad un paninozzo...
ed allora è nato cosi questo Hamburger sui generis.
Una zucchina tagliata a julienne, rosolata in poca cipolla,
1 wurstel tagliato a rondelle sottili,
2 uova, aggiustate di sale,
3 sottilette
e..tanta paprika piccante.
Eccola ...
pronta, buonissima, ha soddisfatto in pieno la mia voglia!

Ciao e buon Martedì!! :-)

sabato 8 ottobre 2011

L'Equilibrio


Che cos'è l'equilibrio?

E' la coerenza tra il dire e il fare, tra il fare e volere, tra il volere ed il sapere,
tra il sapere e conoscere, tra il conoscere ed il riconoscere, tra il riconoscere e ricordare,
tra ricordare e ricercare, tra il ricercare e ricordare, tra ricordare e riconoscere,
tra riconoscere e conoscere, tra conoscere e sapere, tra sapere e volere, tra il volere ed il fare,
tra il fare ed il dire.
Tutto va....e tutto torna. Tutto è UNO

E' un disegno, spettacolare intenso e magico, ricco di sfumature di colori.

Renderli armonici è Equilibrio.

Abbinarli solo per stereotipato usus è il Vuoto, la disconnessione assoluta dall'Essere.


Oggi mi sento disconnessa.

Oggi sono completamente fuori Asse e questo crea in me dolore fisico.

Non mi reggo letteralmente in piedi.

Ho bisogno di equilibrio....esattamente quello che intercorre tra il ricercare ed il ricordare.

Oggi vorrei fermare il tempo o farlo correre più velocemente.

Oggi non sono Io.

Sono irrimediabilmente fuori di Me.

Spero di riuscire a rimettermi in asse e passare un buon fine settimana...

Ne dubito ma di sicuro ci proverò.

E Così Sia.

giovedì 6 ottobre 2011

Un'illusione..


Sin da piccola ho sempre avuto la sensazione che la vita fosse
TuTTa Una Grande Illusione. Ed è certo che lo è.
Ma finchè non entri dentro al meccanismo è sconcertante.
Mi è sempre parso di guardare un film, a volte anche ripetutamente già visto.
Come guardare una processione dalla finestra, identica tutti gli anni.
Cambiano le persone, il loro numero ma il resto è tutto cosi prevedibilmente uguale.
Non è una bella sensazione.
Almeno finchè è lei a possederti e non il contrario.
In questo momento della mia vita questa sensazione è più forte che mai.
Mi fa sentire una spettatrice anche poco divertita di tutto ciò che mi accade intorno.
Mi sembra di conoscere i meccanismi di tutto,
di vedere, come ai raggi x, l'intimo di ogni persona.
Le intenzioni, i pensieri, le malizie, le debolezze.
Le paure.
I desideri.
Ma senza poter intervenire.
Le cose e le persone devono fare il loro percorso.
Ma è triste vederli così ciechi.
Triste perchè ti rendi conto che ciechi si sceglie di esserlo.
Tutto il resto è una scusa.
E non ho voglia di giocare al gioco banale ed insulso in cui hanno trasformato questa Vita.
La vita si che E' un gioco, un bellissimo gioco ma le regole non sono queste.
Vedo solo vuoto intorno, quel vuoto però difficile da riempire,
un baratro.
E MI fa tanta paura anche se confido nella Grande Energia dell'Universo.
Io la chiamo a me ma vorrei che irradiasse tutti.
E Così Sia.