lunedì 17 gennaio 2011

La Gioia


Buongiorno.

Buongiorno a questa bella giornata che ho deciso di godermi a pieno pensando un pò di più del solito..a Me!

Una giornata che è iniziata con un interrogativo: come mai riusciamo a tenere ben salde le nostre cattive abitudini mentre quelle buone ci costano tanta fatica?

Perchè sappiamo farci cosi tante paranoie per essere liberi di essere noi stessi mentre ci viene cosi naturale reprimerci e sottostare a regole che non calzano con la nostra personalità?

Beh le risposte ci sono e sono tante ma probabilmente hanno un comune denominatore: la paura di essere noi stessi, la ricerca dell'approvazione a tutti costi perchè siamo fragili e e abbiamo perso la via.

Utile invece sarebbe scoprire e capire che la nostra fragilità è una forza e che perdere la via è il modo per cercare l'altra strada, quella della salvezza, della ricerca, della verità, del retro della medaglia che brilla.

Inseguire noi stessi, i nostri sogni, non sarebbe cosi difficile se ci liberassimo degli orpelli di cui ci carichiamo, se avessimo tutti pronti a sostenerci a darci carica e energia invece che cercare di trovare sempre qualche conseguenza da evitare, qualche imprevisto da prevedere ect..

Agire, agire e non cullarci nè avere paura, non aspettare di essere più grandi, più pronti, più ricchi, più saggi, più forti, più tutto/niente.

Il tempo passa velocemente e indietro non si torna. Però non è nemmeno mai tardi per cambiare, per agire, per osare, per sognare e per provare.

Allora proviamoci, proviamoci a gioire di ciò che siamo, ma soprattutto proviamoci ad essere migliori di oggi, gioiamo di ciò che abbiamo ma proviamoci ad avere di più perchè nulla ci è negato se solo capiamo che dobbiamo prendercelo quello che vogliamo.

Come diceva Madre Teresa la felicità non è un traguardo ma un percorso e un percorso può essere fatto di molte tappe. Conquistarle è semplice basta ringraziare e gioire.

Sembrano parole, facili, stupide e vuote parole.

Ma ditemi, quand'è l'ultima volta che avete gioito, che avete veramente gioito?

Che veramente avete sentito ridere il cuore?

O ancora, immaginate qualcosa che avendola o capitandovi vi darebbe una immensa gioia; immaginatela e provate a gioire, ma veramente, a SENTIRE la contentezza.

Ce la fate?

Siete sicuri?

Non è facile, perchè non siamo più abituati a godere.

Ormai le cose che pensiamo ci potrebbero dare immensa gioia sono cose "grandi", fuori dalla nostra portata, decise dal caso e dalla fortuna perchè non godiamo più di quelle cose che definiamo "piccole"ma che sono le cose che abbiamo perchè volute e conquistate con la determinazione e la volontà.

Alleniamoci a godere della nostra vita in maniera fine, ironica, leggera.

Ci sono già i pesi di questa società ad essere pesanti e opprimenti.

Lasciamoci uno spazio per noi, per essere ancora bambini, un pò folli e un pò egoisti, un pò curiori ed irresponsabili.

Proviamo,provate.

Ma soprattutto gioite, provate a gioire di tutto quello che veramente può provocarvi questa SENSAZIONE.

Sembra facile ma non lo è, sembra inutile ma...

Parole,parole.parole.

passiamo ai fatti.

E Così Sia.

5 commenti:

rò ha detto...

ciao cara...e buon 2011!
sono sincera..a volte questo tuo blog lo trovo "paranoico"(oddio l'ho detto....ma sono anche serena nel dirlo a Te....)......paranoico nel suo lato buono (credo che a volte essere paranoici porti al bene....ed io sono la prima persona ad esserlo...)....nel senso che mi intasa la mente....e forse a volte non mi ci ritrovo come ragionamento o meglio ancora lo trovo troppo "complicato" di pensieri..... (ovvio sempre per me)....(remember quel botta e risposta che abbiamo avuto non mi ricordo su quale argomento....)....ma MAI...MAI nessuno dei tuoi pensieri mi avvicina o meglio mi IDENTIFICA con quello che hai scritto oggi!!!!!!!!
Quindi...anche solo per il fatto di trovare "in giro" il pensiero del mio stato fisico-mentale ATTUALE E PERENNE mi fa stare bene......grazie.....solo questo, perchè altrimenti ricopierei parola per parola ciò che hai scritto tu.....a presto...spero!un abbraccio rò.

Emanuela ha detto...

Auguri anche a te Cara di un buon anno.
Allora, premettendo che io apprezzo qualsiasi commento e quindi anche negativo, devo dirti che questo tuo post ha rispolverato in me la mia ormai abbandonata veste forense....e ti dico che mi OPPONGO alla definizione "paranoica" del mio blog. Non credo di essere tale nè credo siano tali le mie parole, in nessuna accezione del termine.
Tutto questo è solo frutto della mia persona che cresce ogni santo giorno proprio grazie a questo mettere sempre tutto in discussione.Probabilmente potrei capire di essere definita sia io che il mio blog "noiosa" perchè questo è ciò che può arrivare a chi non condivide o non si identifica nei miei prolissi pensieri ma paranoica...boh..non ci identifica, almeno, questo è quello che penso io ma rispetto il tuo pensiero. Ben venga, sempre.
Un bacione, torna presto a trovarmi!

rò ha detto...

l'oppongo che hai scritto a caratteri cubitali denota chiaramente che non mi sono spiegata affatto....non voglio etichettare nessuno, non voglio giudicare.....a volte credo che i tuoi pensieri siano tanti e complessi!ma non mi permetto di giudicarli, solo di condividerli o meno; perchè se leggi attentamente mi ritrovo pienamnete nello stato d'animo che hai descritto...certo letto così "paranoico" sembra brutto...non era la mia intenzione....spiego infatti il lato positivo(perchè secondo me c'è......)......poi tu puoi scrivere ciò che vuoi....ed è normale che il tuo "scrivere" sia frutto della tua crescita e della tua persona.....è altrettanto normale che le sensazioni che si leggono poi ognuno le percepisce col suo modo di essere e di pensare....Ciò che mi sorprende è che parli di commento negativo....ed io non l'ho proprio inteso così....ne tanto meno parlo di blog noioso...questo lo hai detto tu!Si dice che il mondo è bello perchè è vario... ben venga la varietà.....rò.

Emanuela ha detto...

Mi piace,mi piace!! Ah aha ah...Ciao tesoro..
preciso subito che quando ho scritto commento negativo l'ho scritto riferendomi al fatto che voglio che questo blog permetta a tutti di esprimere qualsiasi opinione, anche negativo, ma non mi riferivo al tuo commento perchè non l'ho inteso in maniera negativa e aggiunpo che ho parlato di blog noioso perchè penso che qualcuno lo possa anche trovare tale, perchè no? non mi offenderei comunque. Non mi suonava bene il termine paranoico, ma non perchè sia brutto da dire o da scrivere ma solo perchè non lo riconosco come tale, Io, ovviamente, ma accetto che qualcun'altro possa trovarlo tale, nella sua accezzione positiva o negativa. Ti assicuro che ilmio ribattere non era polemico nè è stato frutto di un restarci male.
Tu continua così che sei fortissima e a leggere i tuoi commenti mi diverto un sacco. :-) Credimi! Un bacio

rò ha detto...

scema!!!!!continuerò.....un abbraccio forte....anche ai tuoi piccoli!!!! a presto rò.