sabato 31 dicembre 2011

Torta per Capodanno

Questa è la torta che mi hanno chiesto per festeggiare il nuovo anno.
Mi sono divertita moltissimo nel realizzarla anche perché avevo carta bianca.
Il pandispagna è da 12 uova ed è farcita con crema pasticcera ai fiori d'arancio.
Decorazioni in pasta di zucchero.
Con questa vi auguro un felice anno nuovo, un 2012 sereno e in salute...
tanto amore, tanta fede, tanta gioia e sorrisi....sorrisi sempre!

Stappiamo lo spumante.....:-))))
AUGURI!

E con questa torta bene augurante partecipo con immenso piacere al contest Primocompiblog de "La mia cucina" di Gianni

Ciao a tutti e a risentirci nel 2012!!!!!!! <3 <3 <3

lunedì 26 dicembre 2011

Jeep cake


Questa è la mia ultima torta.
E' stata pensata come regalo di Natale per un fidanzato appassionato di fuoristrada e la richiesta era una caricatura della sua jeep.
E' stata dura pensarla in tutti i suoi aspetti, i particolari, i colori,
complicato adattare le proporzioni e anche pensare di dover soddisfare delle aspettative ma la soddisfazione di sapere che tutto è andato bene, che è piaciuta e anche molto, è per me un grandissimo piacere.....
La base è un pandispagna da 8 uova profumatissimo e morbidissimo farcito con "Camy Cream",
invece la jeep è una torta allo jogurt farcita con ganache al cioccolato.

la copertuta e le decorazioni sono fatte a mano in pdz.

Per ora è tutto e adesso iniziamo a pensare alle prossime in programma che sono già tante!!!!!
Un bacio a tutti.


Con questa torta partecipo al contest del simpaticissimo blog Zucchero in festa: "Sweet Xmas"


Auguri a tutti e che Amore Sia, Sempre!


E' ormai quasi un mese che non scrivo sul blog per mille motivi ma sopratutto per mancanza di tempo.
E' appena trascorso il Natale.
E' stata una bella giornata, in famiglia, sereni, senza tante pretese ma felici.
Il Natale è sempre stata una festa particolare per me.
Sempre inadeguata, sempre bistrattata.
Sempre lì ad aspettare che passi in fretta e sempre lì a rimpiangerla una volta che passa,
quando sembra di non averla goduta abbastanza.
Forse qualcosa quest'anno è cambiato.
Forse quest'anno ho capito quanto mi piace, ora che lo vivo a pieno interiormente,
pensando alla mia vita, alle mie gioie, ai miei amori, ai miei traguardi.
Ma ho anche capito forse che mi piacerebbe trascorrerlo in modo diverso,
con presupposti e fini diversi ma piano pian arriveremo anche a questo.
A tutto c'è rimedio.
Quest'anno ringrazio di cuore mio marito per aver reso questo Natale speciale
forse nemmeno rendendosene conto,
e i miei figli per darmi sempre quella forza per guardare avanti.
VI AMO!
E anche se in ritardo...Buon Natale a tutti e Buone Feste.
Che l'amore che provo ora nel mio cuore accompagni la vita di chiunque.
E Così Sia.

giovedì 1 dicembre 2011

La perseveranza


L'equilibrio giusto, quello che cerco di perseguire sempre,
in ogni cosa che faccio,
in ogni cosa mi accade, in ogni pensiero che mi assilla,
in ogni situazione che tende a mettermi alla prova,
(ma che mi perseguita pure),
l'equilibrio giusto dicevo è quel senso di giustizia,
che io preferisco definire GIUSTEZZA,
che ti costringe, laddove hai un alta etica morale a fare i conti con te stessa nell'immediatezza, in quel millesimo di frazione di secondo che separano l'agire d'impulso, sbagliando al 90% dei casi, dall' agire in purezza.
Difficilissimo posso dire ma non significa nè subire nè tantomeno
dover sempre mandar giù brutti e indigesti rospi.
Certo può capitare, ma l'esperienza m'insegna che subisce molto di più
chi è vittima dell'istinto, chi è vittima dell'Ego,
chi è vittima in pratica di un Sè stesso insicuro che necessita,
per essere, di affermarsi ad ogni costo,
per poi sentirsi sconfitto e svuotato alla fine della rivalsa.
Vorrei ribadire che ho parlato di agire in Purezza e non di Riflessione ponderata,
atteggiamento studiato a tavolino...
non parlo di atteggiamento ruffianesco insomma,
anche se alcune persone, povere di quella "purezza" ,
hanno tentato spesso di leggerlo così.
Parlo proprio di bacchettare SE STESSI nel momento stesso
in cui si ha un cattivo pensiero, una tentata ripicca, rivalsa,
un pregiudizio, che potrebbero mettere in discussione, a repentaglio,
alterare insomma il corso "giusto e puro" della discussione,
della situazione, della riflessione o
di qualsiasi cosa si tratti in quel momento.
Questa mia filosofia, chiamiamola così,
della ricerca della purezza e della giustezza inizia tanto,
tantissimo tempo fa e devo dire che bastonate me ne ha fatto prendere.
Ma non perchè fossi vittima del mio buonismo eh,
assolutamente no,
(anche se , appunto,si preferisce leggere questa fase in chiave vittimistica e
non nego di esserci cascata anche io più volte, redimendomi velocemente per fortuna,)
ma perchè diventavo vittima del mio finto buonismo.....ehm...mi avete persa??
Vi riacchiappo io...mi spiego meglio:
Se uno agisce in purezza o si prefigge di farlo, per e nella giustezza,
poi prende una brutta delusione in merito, non deve a quel punto piangersi addosso
elencando le proprie doti di buon samaritano e povera anima indifesa e sensibile,
così come non deve nemmeno perdere di vista l'obiettivo e scantonare premeditando e promettendo vendette e atteggiamenti compensativi.
Ciò che conta SEI TU e COME TU TI COMPORTI.
Se io ben agisco e tu non rispondi con altrettanta franchezza e lealtà
non è un mio problema.
Possono starci dentro le delusioni iniziali,
perchè solitamente si confida, sbagliando alla grande,
nelle ASPETTATIVE di atteggiamenti altrui....
( ricordiamoci che ognuno è libero di agire come vuole!!!),
ma dopo ognuno deve andare dritto per la propria strada,
a prescindere da come e da quale gli altri decidano di percorrere.
Essere fieri perchè no di se stessi e di come si è non è un cosa negativa anzi,
ma non bisogna decantare ciò che è e dovrebbe essere la regola.
Se io vado bene a scuola, studio e ho un buon profitto non sto facendo altro che fare
ciò per cui si va a scuola.
Tutto molto liscio, molto chiaro ma non semplice, no, questo no.
Farlo e riuscirci non è semplice.
E' necessario violentare se stessi a volte,
mordersi la lingua altre,
fare buon viso a cattivo gioco ma... se perseveri,
l'equilibrio giusto ti da grandi risultati,
ti regala grandi soddisfazioni e grandi doni,
uno SU TUTTI, una serenità d'animo invidiabile,
che nessuno può rubarti,
che nessuno può scalfirti.
Diventi invincibile a condizione di un solo presupposto:
LA PERSEVERANZA.
Difficile, dura,
ma è la mia parola di Oggi:
Perseveranza.
E così Sia.


martedì 22 novembre 2011

La mia II fatica

Ebbene sì, dopo la torta per il compleanno di Anna,
che mi è costata ben 4 notti insonni,
doveva arrivare anche quella di Fabio,
in nome del quale mi sono lanciata in una semplicissima
torta a tre piani a tema: Topolino, in una delle sue performance preferite da mio figlio.
E' stata molto bella la fase della preparazione, lo studio,
l'immaginazione del come sarebbe stata decorata,
farcita, costruita, ma di sicuro non è una cosa semplice da fare.
E' necessario studiare ogni minimo dettaglio perchè altrimenti
quella pecca viene necessariamente a galla.
Inoltre ci vuole molta pazienza, molta e solo se hai la passione non ti pesa.
Il risultato non è stato ovviamente la perfezione,
ma per i miei livelli devo dire di essere molto, ma molto soddisfatta.
Per poterla creare ho sfornato ben 6 pandispagna,
2 da 32 cm, ciascuno con 12 uova,
2 da 26 (alla fine ne ho usato 1) con 8 uova e
2 da 22 cm da 4 uova.
Bagna di latte e nesquik e come farcia crema pasticcera e panna montata insaporita al cioccolato fondente.
Stuccata con crema di burro, ricoperta e decorata con pdz.

Questa è la torta finita,

....e questa è la fetta!!!

La torta era ottima, il mio cucciolo era cosi felice che addirittura
piangeva perchè appena presentata la torta voleva tagliare subito il piano VEDDE.

E vederlo cosi felice mi ha riempito il cuore di gioia e ricompensato di tutta la Fatica...appunto.
E siccome non c'è due senza tre....aspettiamo la prossima!!!!!



domenica 20 novembre 2011

Auguri amore mio


E' difficile spiegare quello che provo in questo giorno.
La nascita del mio secondo figlio è stata per me uno dei successi più incredibili,
un miracolo accaduto sotto i miei occhi per nove lunghi mesi ,
di una gravidanza appunto che sembrava non finisse mai,
una gravidanza difficile, difficilissima,
ma voluta a tutti i costi.
E' stato la realizzazione del mio sogno più grande,
la riuscita, la vittoria.
Ha scelto, ha più volte tentennato ma è arrivato,
ha voluto esserci ed ha compiuto la chiusura di un cerchio, il mio.
E' un amore pudico e complice quello per il mio ometto.
Oggi è una giornata strana per me.
Combatto con un energia negativa fortissima,
che mi vibra intorno e vuole piegarmi.
Ma forse non sa che io non sono affatto debole.
Forse non sa che oggi è il compleanno del mio principe
e io sarò un Leone, forte, fortissimo,
Oggi onorerò questo giorno perché tre anni fa a quest'ora,
aveva già 5 ore............:-)
mi aveva fatto già prendere uno spavento
e stavo morendo di dolore;
Tre anni fa a quest'ora non potevo credere di aver fatto un altra meraviglia;
Tre anni fa a quest'ora guardavo mio marito e senza parlare ci siamo detti tutto.
E oggi ricordo come se fosse ieri quelle Magiche Sensazioni
di forte gioia e malessere fisico ma di Vittoria.
Una bellissima, forte, sensibile, dolce Vittoria di nome Fabio.
Ti amo Amore Mio. Buon Compleanno.




venerdì 18 novembre 2011

Work in progress: Torta per Fabio

Non ho abbandonato il blog eh...è solo che sono totalmente presa dalla preparazione di questa torta per il compleanno del mio ometto, che sarà Domenica e ho avuto la brillante idea :-) di fare una torta a 3 piani, mai fatta prima....Gulp!!!
Però l'organizzazione devo dire che è un gran bel divertimento....
dosi di qua, dosi di la...
quanto zucchero,
tot di farina,
uova a gogò,
forno sempre acceso,
zucchero a velo sparso per tutta casa.................
Che profumi....e Che Stanchezza!!!
Bene, ora la fase preparazione e cottura pan di spagna ( ben 6) è finita!!!

Ora inizia quella preparatoria delle bagne e delle farcie e il reparto "salati".
Vado.......................
Un bacione a presto :-)

lunedì 7 novembre 2011

Giornate cupe di un Vero Nessuno!


Giornate un pò cupe, giornate che adoro.
Giornate che mi permettono di esternare e praticare
le cose che più mi rappresentano.
Non amo la vita sociale, è vero, non la amo per niente.
Anzi dovrei dire che non amo la società, questa società.
Quando sono costretta a relazionarmi
lo faccio stampandomi un bel sorriso sulla faccia
e affrontando la Grande Illusione con esuberanza,
a volte anche eccessiva, dove si specchia il mio essere,
impacciato e poco adatto al Gioco delle Parti.
Sono felice di essere un Vero Nessuno,
piuttosto che un Falso Qualcuno.
Mamma mia "Mi si attorcigliano le budella" direbbe Vivian in Pretty Woman,
a pensare quanto le persone siano disposte a vendersi
per cercare di essere quelle che non sono
o quanto invece si svalorizzino
per poter avere uno straccio di approvazione altrui.
Anche io ci son passata, eccome , ma ero adolescente,
avevo i miei "se" e i miei "ma",
ai quali dovevo trovare risposte, perché sulle mie ....
di risposte.....non ci avrei scommesso una lira bucata.
Ma oggi non può essere come allora, perchè tutto ciò che ho vissuto
non può non avermi insegnato qualcosa e ciò che mi ha insegnato è tanto:
amare me stessa senza necessità di trovare affermazioni
ed acclamazioni esterne.
Io non ricerco "status" al di fuori da me,
perchè quello che ho, è quello che mi ha riservato l'Universo e
non ha rivali, non ha metri di giudizio.
Ma soprattutto nemmeno lo concepisco e ciò che non concepisco non può,
e non voglio, faccia parte del mio quotidiano e laddove sono costretta ,
mi ritiro come una tartaruga e divento impenetrabile.
Mi difendo senza dare spiegazioni o possibilità, a nessuno.
Perchè non c'è niente da spiegare..ognuno è come vuol essere.
Ma io non amo la cecità....
e mal mi rapporto con chi non vuol vedere,tollero meglio chi non vede.
Giornate cupe, giornate che amo.
E voglio godermele.
Buon Lunedì a tutti Voi!

domenica 6 novembre 2011

Crostatine con Pasta frolla di Luca Montersino



Buongiorno e Buona Domenica a tutti...
Stamattina non avevo proprio voglia di alzarmi,
ma i bimbi sono ormai mattinieri, orari scolastici..
anche durante il week-end...
ed allora ci alziamo :/
L'umore però migliora quando apro il frigo per prendere
il latte da scaldare a mia figlia!
Visione celestiale: LE MIE CROSTATINE!!
Sì, avevo dimenticato la mia fatica di ieri...
Crostatine con pasta frolla di Luca Montersino.

Luca Montersino è uno dei pasticceri italiani che più mi affascina.
L'ho scoperto da poco, seguendo con tanto amore il blog di una conterranea,
il blog di Pinella, un tripudio di colori e profumi che nonostante non possa sentirli
li immagino come se fossi lì, dentro ogni squisitezza che prepara con cura e tanta passione.
E non pretendendo tanta maestria, mi sono cimentata nella semplice ricetta della
pasta frolla, preparazione base della pasticceria che però a me piace solo
se in un determinato modo.
Ma vai a capire.... come??
Beh Luca Montersino è molto bravo a spiegarti i componenti di un impasto,
le dosi, gli equilibri e tutto sembra facile.
Sembra...
Io ci ho provato, l'impasto era bellissimo , morbido rpofumao e compatto.



Farcite con crema alla nutella
e crema pasticcera al cioccolato bianco e melograno;
Un vero spettacolo per gli occhi....
ora vado a vedere se lo è anche per il palato!!! :-))))
Altrimenti proveremo a modificare la ricetta in base ai nostri gusti così
come Luca ci ha insegnato ;-)

A presto e Buona Domenica a tutti.

sabato 5 novembre 2011

Impanata di pollo ripieno


Quando fuori piove a dirotto la mia voglia di cucinare raddoppia...
Quando nel frigo ho del Pollo la mia fantasia si scatena...

Tutto ciò ha fatto sì che oggi dalle cinque del pomeriggio ad ora (le 21:00)
io sia stata chiusa in cucina a pasticciare.
Avevo del pollo in frigo da consumare...
qualche melanzana che stava raggrinzendosi troppo,
qualche sottiletta solitaria...uova in abbondanza ed allora.....per cena..
Impanata di pollo ripieno...
si, vada per questa delicatezza tutta light!!! ;-)
Ho fritto una decina di fette sottili di melanzana...
poi ho salato le fettine di pollo sottili, sopra ho messo la metà di una sottiletta
per ciascuna fettina, le melanzane e chiuso il tutto con uno stecchino.
ma non contenta ho fatto doppia panatura uova/pangrattato e
ripassato nell'olio.
Mamma miaaaaaaaaaa!!!

Che buone!!!! E le ho mangiate non proprio caldissime...

Immagino appena fritte con la sottiletta che cola...

Si, ricettina approvata e da rifare!

Allora sazia e felice vi auguro buona serata!
P.S. In forno ci sono crostata e crostatine...preparatevi! :P

Un simpatico giardiniere...

Oggi torta per un'amica...





Niente di particolare ma mi son divertita molto nel prepararla.

La base è una via di mezzo tra una pasta margherita ed una torta allo jogurt...
Senza bagna e come farcia crema pasticcera alla nutella e mandorle.
Per la decorazione pasta di zucchero.....
con un simpaticissimo Giardiniere!!! :-)

E intanto i preparativi continuano...
Alla prossima!
Buon Sabato a Tutti!

mercoledì 2 novembre 2011

Raviolfiori alle melanzane.






Una mia amica mi ha regalato delle melanzane fresche fresche ed allora oltre all'idea di farci una marmellata....con la quale (idea appunto) non ho certo scoperto l'America visto che ne esistono disparate versioni...
mi è venuta la voglia di farci dei ravioloni freschi usandole per il ripieno.
Dadolata di melanzane rosolate nell'aglio e peperoncino, pomodoro fresco, un pò di parmigiano per legare il tutto e poi via di pasta...
uova, farina, acqua e sale...formina a forma di fiore...et voilà...pronti in un attimo e ottimi direi.
In mezzo ad ogni raviolo ho messo un pezzetto di mozzarella di bufala, precedentemente ben sgocciolata dalla sua acqua.
Mamma miaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, si scioglieva in bocca!


Bene per oggi è tutto, buon proseguimento di giornata.
La mia sarà all'insegna della pasta da zucchero.
Ho iniziato i lavori di preparazione per la torta dei 3 anni del mio piccolo e
Topolino...DEVE prender forma.... in un modo o nell'altro :-)))

Questo è il risultato della 1° prova...Che dire ??


Non è malaccio!!
Ma dobbiamo migliorare e ci proviamo.
Ciao Ciao a tutti!

lunedì 31 ottobre 2011

Bocconcini di vitello allo zenzero e quenelle di gorgonzola




Il sapore di questi bocconcini devo dire che è qualcosa di indescrivile,
un gusto forte che ovviamente non sarà gradito da chi non ama la gorgonzola,
mentre io lo metterei anche nel latte la mattina a colazione :-)))
La carne è tenerissima di prima qualità e quindi ben si sposa con questa preparazione
che ha la prerogativa di essere velocissima ma nonostante tutto di grande effetto.
Gli ingredienti che danno il tocco clou sono ovviamente la gorgonzola e lo zenzero.
Questo il procedimento:
ho infarinato dei bocconcini di filetto, fatti saltare in un pò di aglio e peperoncino in pochissimo olio, rosolandoli fino ad ottenere una crosticina tale da preservare la carne dalla perdita di liquido.
Dopo di che ho aggiunto una spolverata di sale e zenzero e una volta impiattato
ho adagiato sopra la carne una quenelle di gorgonzola.
Beh che dire...semplice, velocissimo ma molto, molto buono.
Buon inizio di settimana! Ciao ciao.

domenica 30 ottobre 2011

Torta Speciale

Sì, questa torta è speciale e non per la sua bellezza o il suo sapore,
ma perchè è dedicata ad una mamma speciale
anche se ancor più speciale è la persona che me l'ha richiesta.
Leggere negli occhi di questa figlia un amore così timido e nello stesso tempo sfrontato per la sua mamma è una cosa che mi riempie il cuore di gioia e tenerezza.
Sono una romanticona emotiva e queste cose sono le più adatte a rubarmi il cuore:
proprio per questo volevo che fosse una torta speciale.

Pan di spagna da 32 cm,

con 1° strato di ganache al cioccolato,

2° strato di crema golosa (pasticcera, cioccolato bianco e wafer alla vaniglia),

bagna al maraschino, ricoperta e decorata in pdz.

Per questa torta mi sono cimentata anche con i miei primi fiori e a dire la verità sono molto
soddisfatta del risultato ma.....anche con la sac à poche iniziamo a divertirci :-)

Nel complesso la torta mi ha soddisfatta, speriamo anche la festeggiata alla quale rinnovo i miei più cari augri per questi 50 anni portati tra l'altro splendidamente.
Ora una settimana di pausa e poi si inizia il piano lavoro della torta che servirà
a festeggiare i 3 anni del mio piccolo Fabio.
Intanto vi auguro una Buona Domenica! ;-)

lunedì 24 ottobre 2011

Chicken & Chips






Cena veloce e sfiziosa...parole che riportano alle mia mente
quelle fritture britanniche deliziose, decisamente poco light....
ma che ogni tanto si possono concedere, il "Fish&Chips".
Ma in mancanza del "Fish"...
usiamo il Chicken e creiamo il "Chicken&Chips",
creiamo per modo di dire perchè non è ovviamente nè una mia invenzione nè una novità :-))
Però è buonissimo, i bambini lo adorano e i grandi lo divorano!!
Io l'ho fatto con le coscie di pollo sfilettate, ma con bocconcini di petto probabilmente
può rendere meglio.
Li ho infarinati nella farina alla quale ho aggiunto prezzemolo,rosmarino,origano e timo tritati.
Li ho fritti ma non immergendoli completamente nell'olio, scolati e ben salati .
Invece le patatine mi son divertita ad affettarle con la mandolina di diversi spessori per attirare l'attenzione dei bambini,riuscendoci alla grande!
Fritte e in tavola.

Mamma mia che profumino e che bontà! :P

domenica 23 ottobre 2011

Barbie Cake


Questa torta nasce per puro divertimento e voglia di accontentare la mia principessa,
ma è stato divertentissimo al punto tale da aver intenzione di replicare in tempi brevi
e creare nuovi styling !
Ma la cosa più sorprendente è stato il risultato della preparazione che sta alla base della
torta stessa ed ora vi spiego il perchè.
Da giorni girovagavo per la blogosfera in cerca di cake adatte alla copertura in pasta di zucchero,
quelle classiche preparazioni americane di torte burrose o simili, atte alla farcitura senza bagna,
con spessori pazzeschi e che ti permettono poi decorazioni particolari.
Dopodichè però mi son dedicata a questo progetto e
per poter sostenere lo sfarzosissimo abito da cerimonia in programma
ho scelto come base una cake non farcita, ma da mangiare
a colazione, semplice semplice insomma come la torta alla jogurt.
Ricetta alla mano inizio il lavoro ma mi accorgo tardi che nel frigo... di jogurt...
manco l'ombra!
C'è però del mascarpone...
a quel punto la ricetta salta ed inizio a fare ad occhio,
uova, farina, latte,lievito,zucchero,mascarpone....
non ho la minima idea dei quantitativi.
Tanto, penso, se ne vien fuori una porcheria non è poi grave,
mi serve una base per la Barbie se poi è immangiabile pazienza,
avrò sperimentato sulla decorazione.
Ed invece ragazzi miei.....

il risultato è un portento!!!!

Una torta buonissima, di una morbidezza incredibile,
ma allo stesso tempo umida e compatta.

Una torta.........ho pensato subito,
che può essere mangiata così ma anche Farcita e ottima SENZA BAGNA,
che regge quindi le preparazioni di cui parlavo sopra.
Che meraviglia quando gli esperimenti danno questi risultati!

Peccato però....che questo risultato difficilmente verrà bissato...
visto che non ho segnato le dosi :(
Ohhhhhhhhh...
Vabbè vorrà dire che proverò fino a che non otterrò almeno qualcosa di simile.
Per ora mi godo la mia soddisfazione :-))))

Baci e Buona Domenica a tutti.

venerdì 21 ottobre 2011

Gnocchetti Sardi Terra e Mare




Oggi vi propongo un Primo che io adoro,
un primo terra-mare che può risultare molto semplice nel gusto
o acquisire un sapore molto particolare con l'aggiunta di spezie
quali zenzero, timo e maggiorana.

Questo piatto mi ricorda molto gli anni dell'Università,
la facevamo spesso durante i week-end in cui non si rientrava a casa.
In mancanza di ravioli e porcetto, faceva molto pranzo della Domenica :-)
Gli ingredienti principali sono molto semplici:
Polpa di maiale, cozze sgusciate e zucchine e con essi semplice è anche la preparazione.

Dopo aver messo a bollire l'acqua per la pasta(rigorosamente gnocchetti sardi)
preparo un soffritto di cipolla, sedano e carota e faccio rosolare in una padella wok
con qualche cucchiaio d'olio. Aggiungo poi la polpa di maiale (per me ci starebbe benissimo anche del pollo) e faccio saltare a fiamma alta fino a che si forma la crosticina dopodichè
abbasso la fiamma verso un pò di brodo e aggiungo le zucchine tagliate a dadini e le cozze.
Aggiusto di sale e pepe faccio andare aggiungendo se necessario ancora brodo finche tutto non sia cotto al punto giusto, non ci vuole tanto.
Nei secondi finali aggiungo le spezie desiderate, in questo caso un trito di prezzemolo, timo e maggiorana.
Ed ecco qua:
Una vera delizia assicurata!
Ora vado a terminare la torta Barbie per la mia piccola,un bacio e buona giornata a tutti :-)