giovedì 14 ottobre 2010

Carpe Diem...


Quando hai delle intuizioni sarebbe opportuno non lasciarle mai andare.

Quando qualcosa ronza nella tua testa, incessantemente, ritmicamente, non bisognerebbe liquidarla senza dare ad essa il giusto spazio: si sta perdendo un'occasione, una grande occasione.

Nella mia testa frulla qualcosa.....da tempo ormai.

Un'idea....sembra.

Un'attitudine...forse.

Una prova, quasi sicuramente.

Una svolta. Si.

Nella mia testa frulla qualcosa.....da tempo ormai.

Quello che mi manca o sembrerebbe mancarmi è la manipolazione di essa, il modus, lo strumento.

A riguardo, oggi è stata una giornata proficua.

Apro il " Manuale del guerriero della Luce" per venirmi in aiuto in questa convulsione di pensieri e il suggerimento pare essere questo:

"Il guerriero sa che nessun uomo è un'isola. Non può lottare da solo. Quale che sia il suo PIANO, dipende da altri uomini. Ha bisogno di discutere la strategia, di chiedere aiuto e, nei momenti di riposo, di avere qualcuno a cui raccontare le sue storie di battaglia intorno al fuoco.

Ma egli non permette che gli altri confondano il suo cameratismo con insicurezza. E' trasparente nelle azioni e segreto nei suoi piani.

Un guerriero della luce danza con i compagni ma non attribuisce a nessuno la responsabilità dei propri passi."

A prima lettura interpreto il consiglio in modo superficiale.

Conferma sì certe mie incertezze ma sembra non darmi risposte. Io cerco quelle.

Non sono un'isola, non posso lottare da sola, sono trasparente nelle azioni ma segreta nei piani, sì. Conferma ciò che credo essere giusto e fondamentale per la vita di ognuno: non attribuisco a nessuno la responsabilità dei miei passi.

Ma c'è altro.C'è ben altro.

La nebbia schiarisce. Altrochè se da risposte...

Cercavo il concreto e prendevo l'astratto.

Ma c'è anche il concreto. E guarda un pò...

Calza a pennello con le mie domande.

Sorriso. Grande Sorriso.

Quando la vedi, quando la tocchi, quando ti pervade,

la Magia dell'Universo è davvero devastante.

Per questo,

voglio anche ringraziare quel Gabbiano,

che oggi, all'imbrunire, è venuto a Me,

prima di innalzarsi a volare per divine vie.

Eh a proposito di Te, ti Abbraccio e con l'augurio di volare sempre e solo Alto,

ti chiedo di salutarmi la Farfalla del mio Cielo e anche il mio Condor.

Buonanotte a tutti e che la serenità regale della notte si posi sul vostro cuore.

E Cosi Sia.


2 commenti:

Anonimo ha detto...

...in questo momento quello che ronza nella mia mente,è molto difficile da interpretare...ma come al solito Tu.riesci a capirlo con un solo sguardo..
la tua frase..."e così sia" ha qualcosa di inspiegabilmente meraviglioso e rassicurante...
e cosi sia...sempre!
grazie ancora per questo spazio,che condividi con noi,con questa passione...un fiume in piena!
TI VOGLIO BENE...Giò

Emanuela ha detto...

Grazie amore, sei sempre cosi gentile nei miei riguardi.
Quella frase sai, è un segno della conquista di una certa parte di Me;: quando la domini lasci che sia e che la volontà si compia, ma guidata da un tuo volere, da un pensiero, da un'idea.
Lascia che sia e coglierai i frutti. Ti adoro.