martedì 23 novembre 2010

L'albero PER la vita!


Mi aspettano, è vero, dovrei saperlo.

La fretta c'è solo per chi crede di essere arrivato,chi è consapevole che la strada è molto lunga va piano e prende le cose con calma.

Tutto intorno a me mi dice che devo calmarmi, ogni cosa che mi succede mi sta dando un messaggio: le sensazioni emotive, la debolezza fisica, la confusione e l'inadeguatezza.

Ho trovato la falla,accidenti però dev'essere molto profonda perchè mi sta risucchiando.

Pensavo che fosse un'altra la morale di tutto ciò invece ho proprio confuso tutto.

E non è semplice da digerire.

Ho cambiato "ramo" si, ma......ora devo cambiare l'albero.

L'albero....

Già, l'albero.

Ma tra il dire e il fare c'è di mezzo il coraggio e la paura, l'orgoglio e l'umiltà, la verità e la ragione, l'Io e il Sè.

Sono sull'orlo del fosso.....Don juan dice che il guerriero non aggira l'ostacolo lo salta.

Io sono lì, davanti, vedo...ho un pò paura di fare il salto, vorrei girargli attorno.

ma non è da guerrieri, non è da Me.

Ho vinto tante volte , tante volte ho perso.

Ma in fondo ho sempre partecipato.

Ringrazio per questo.

Va bene, allora Salto.

E Cosi Sia.

1 commento:

rò ha detto...

"...Cerca la tua anima
come un musicista i tasti
prima di suonare forte-
ti stordisce poco per volta-
prepara la tua natura fragile
per l'eterea botta
con martelli più deboli-uditi lontano-
poi più vicini-poi così lenti
il to fiato-ha tempo di riprendersi-
il cervello-di gorgogliare tranquillo-cala-imperiale-una sola saetta-
che scalpa la tua anima nuda......."